Il Quadrante solare del Planetario di Lumezzane

Descrizione del quadrante solare del Planetario di Lumezzane realizzato da Mario Margotti

Nella progettazione del quadrante si è tenuta in considerazione la finalità didattica dello stesso ed il suo arco orario di utilizzo.
La parete che lo ospita ha una declinazione orientale e ha indotto l'autore a dare il massimo risalto all'arco orario mattutino.
Le linee orarie delle ore 13 e 14 sono state volutamente sacrificate, per fare in modo che l’arco orario mattutino avesse una distribuzione di spazi e di misura più leggibili.

- Tipo di quadro: Quadrante solare piano verticale declinante a tempo vero e vero del fuso.

- Lo stilo è di tipo ortogonale con disco per macchia di luce con sporgenza dal piano di 333 mm.

- Coordinate geografiche: Latitudine 45° 39' 13'' Nord Longitudine 10° 15' 32'' Est

La costante locale per detta Longitudine risulta di 18 minuti e 58 secondi.
La parete presenta una declinazione di 22° 13' 15' Est, Azimut 67.779167.

Si leggono sul quadro:

- Ora vera locali 8 9 10 11 12 (meridiana) contrassegnate con linee rosse
- Ora vera del fuso 10 11 12
- Ora media del fuso 10 11 12
- Ora legale estiva vera del fuso 11 12 13
- Ora legale estiva media del fuso 11 12 13

I mezzodì leggibili sul quadro sono cinque:

- Vero del fuso, medio del fuso, vero locale meridiana.
- Vero del fuso con ora estiva, medio del fuso con ora estiva.

Le linee lemniscate recano i riferimenti mensili e stagionali.

E' già presente all'interno della sala l'apposita tabella di correzione con l'ora civile che compendia la costante locale e l'equazione del tempo per tutti i giorni dell'anno.